L’importanza della post-produzione: perché è necessario ritoccare le foto

Aggiornato il: 3 mag 2019


L’importanza della Post-produzione non è da sottovalutare e, soprattutto, NON è il male assoluto ma parte integrante del processo creativo di una foto.


Le varie tipologie di servizi fotografici


I reportage

Ci sono diverse tipologie di servizio fotografico. Tutto dipende da ciò che vuoi ottenere: se il tuo obbiettivo è quello di fotografare la realtà, facendo reportage o foto “street”- stile che dovrebbe documentare la realtà - allora le correzioni possono essere ridotte al minimo. Rimane però il fatto che, se scatti in RAW, è comunque necessario lavorare un minimo sul risultato finale (correggendo le curve, o bilanciando il bianco o la saturazione) impegnandosi a presentare un buon lavoro post-prodotto.


Servizi con maggiore necessità di post-produzione


Il discorso è ancor più valido se il lavoro richiesto è un ritratto, o una foto per commemorare dei momenti importanti, come il matrimonio o una gravidanza. Queste fotografie solitamente vengono stampate e presentano diverse cose da correggere per poter presentare un lavoro degno della propria visione artistica e dei propri clienti. Si rende quindi necessario correggere quel "legnetto fuori posto" o "quell'ombra nell'angolino" oltre che alle ombre o al contrasto: tutti i dettagli devono essere perfettamente posizionati per non incidere negativamente sulla composizione della foto. Se poi ci vengono richieste delle foto per

pubblicità o per editoriali di moda, il lavoro di post-produzione si triplica: la foto deve essere perfetta e questo significa anche sacrificare quella “naturalezza” più indicate per altri tipi di foto.


La post-produzione nel mio lavoro


Per quel che mi riguarda, personalmente tendo sempre a non stravolgere le foto con filtri strani o con un lavoro di post-produzione troppo marcato: mi piace che lo scatto rimanga il più naturale possibile, evitando di cedere alle mode del momento e facendo in modo che una mia foto, con il passare del tempo, non diventi obsoleta. Desidero che i miei clienti rimangano soddisfatti della mia visione anche dopo dieci anni dal servizio!

Per la post-produzione, quindi, mi limito a correggere luci, ombre e tonalità. Mantenendo sempre uno stile pulito e senza tempo!

Ma questo modo di procedere non significa assolutamente non curare la foto, anzi! Stare attenti all’esposizione, alla saturazione e al contrasto sembra facile, ma non lo è! E questo è il motivo per cui ci si rivolge a fotografi esperti : diffidate di chi non sta attento ai dettagli, ad applicare un bel filtro su Instagram sono bravi tutti!


La mia visione


La mia visione ha come scopo quello di portare alla luce ogni dettaglio nascosto nel negativo, esaltare la bellezza di uno sguardo, scaldare la luce del sole, in modo da rendere il più armonioso possibile l’immagine che poi consegno ai miei clienti. E questo richiede un occhio particolare, uno sguardo che appartiene solo ai fotografi, e che si affina dopo anni di sperimentazione, corsi di aggiornamento, workshop e mentoring. E soprattutto, perché la post-produzione sia uno strumento per migliorare la foto, non si deve eccedere o applicarla ad ogni elemento della foto senza cognizione di causa.


L’idea dei clienti

Scorrendo la bacheca di Facebook o di Instagram molto spesso mi imbatto in commenti di questo tipo: «Sto guardando le tue foto e alcune sono così splendide da sembrare finte.» Io credo che se il cliente si accorge del lavoro di post-produzione allora il lavoro non è ben eseguito. E soprattutto, se sembrano finte non sono poi così splendide! La foto ben post-prodotta secondo me è quella in cui, alla consegna, il cliente non si

accorge delle ore passate a post-produrre le foto.


Se fatta a regola d’arte la post-produzione è invisibile all’occhio dei clienti.


Consegnare solo file RAW

Se consegnassi solo i file RAW, sono sicura che la quasi totalità dei clienti tornerebbe a casa con un risultato non soddisfacente. Le ore di servizio fotografico, infatti, sono solo una parte del lavoro del fotografo. Prima avviene tutto il processo creativo, il pensare all’ambientazione, ai dettagli o ai props, se scattare in studio o all’aperto – decidendo di conseguenza che tipo di luce utilizzare, quali flash e quali pannelli. Poi il servizio fotografico, in cui il contatto con il cliente è fondamentale e in cui è cruciale creare un ambiente in cui far sentire il cliente a proprio agio e in cui possa anche divertirsi! Dopo la sessione, però, se il lavoro per i “modelli” è concluso, per il fotografo comincia la post-produzione, fondamentale, come ho già detto, perché il cliente sia soddisfatto del lavoro da noi svolto.



I miei esempi di post-produzione

Di seguito vi allego qualche esempio per rendere meglio l'idea di come considero io la post-produzione:

Come si può notare osservando la foto, il risultato è del tutto naturale e volto a far risaltare la bellezza e il romanticismo di questa coppia. Se avessi consegnato solo i file RAW non ci sarebbe stato lo stesso riscontro da parte dei clienti!




Anche in questo caso, il mio lavoro di post-produzione è servito solo per correggere piuttosto che per stravolgere la fotografia. La luce è più calda, le ombre più definite per rendere la foto tutto ciò che i miei clienti hanno sempre desiderato!

Sono sicura che se non vi avessi mostrato anche lo scatto originale voi non vi sareste neanche accorti di che tipo di intervento di ritocco è stato fatto su questi scatti!





La post-produzione per gli scatti newborn

Nella fotografia NEWBORN invece la post produzione è decisamente più impegnativa! E questo perché non si tratta solo di luci e ombre ma soprattutto di imperfezioni della pelle come macchie rosse, ittero, eritemi, pellicine, graffi e quant'altro. Il lavoro, in questi casi, deve essere molto preciso poiché spessissimo i genitori scelgono stampe molto grandi con cui arredare la propria casa quindi ogni dettaglio deve essere impeccabile.




Quindi, in conclusione, non chiedetemi di consegnarvi i miei scatti senza post produzione, sarebbe come chiedere al pizzaiolo di darti l'impasto della pizza da portarti a casa...il risultato non sarebbe mai lo stesso!



Se ti piace il modo in cui lavoro, dallo scatto all'immagine finita e sei interessato a realizzare un servizio fotografico con me o a fare un regalo, contattami! Manda una mail a briggiada@gmail.com o telefona al 347.5603514


66 visualizzazioni

Tutte le immagini contenute in questo sito sono di proprietà di Briganti Giada e sono coperte da copyright, ogni utilizzo di testi o immagini è vietata senza l'autorizzazione scritta dell' autore.

Giada Photo's
Via Fola, 43 - 19037 Ponzano Magra

briggiada@gmail.com     Cell. 347.5603514

© Copyright 2017  - P.IVA  01458760111